Ad ognuno la sua cera

Bottega macellaio1 - Lo Statuto di Ascoli del 1377 dispone che per evitare le frodi...

... «i castrati maschi, la carne dei maiali castrati maschi e dei vitelli e vitelle, dei buoi e delle becche juvene che hanno li denti lattaroli et grassi siano sigillate con la cera rossa, la carne delle porcelle castrate et la carne delli castrati caprini si sigillano con la cera verde, mentre montoni, pecore, capre, bicchi, scrofe et altre bestie, eccetto capretto e agnello, con cera bianca».

Torna alla mostra

Immagine tratta da Tacuina sanitatis, secolo XIV