Cordeschi e vernarecci

Libri dello scrivano del macello

4. Cordeschi, castrati, vernarecci:  sono questi i capi di bestiame ovino macellati quotidinamente e puntualmente registrati dallo Scrivano del Macello di Ancona in un giorno del 1620.

Cordeschi e vernarecci sono gli agnelli distinti per periodo di nascita: i primi sono  quelli nati dalla seconda figliatura all’inizio della primavera, i secondi  quelli nati nel periodo invernale.

Questa documentazione, presa nel suo insieme, fornisce importanti informazioni sul consumo di carne - dalle quantità, alle qualità, ai prezzi, alla provenienza - e quindi anche sull’attività di allevamento che viene praticata soprattutto nell’entroterra montano e collinare.

Torna alla mostra